Classificazione delle ACQUE MINERALI NATURALI

Secondo il D.Lgs. nº 176 dell’8 ottobre 2011 (attuazione della direttiva 2009/54/CE) sono considerate acque minerali naturali le acque che, avendo origine da una falda o giacimento sotterraneo, provengono da una o più sorgenti naturali o perforate e che hanno caratteristiche igieniche particolari e proprietà favorevoli alla salute>>.

L’acqua minerale naturale  , pura all’origine , grazie alla sua provenienza da giacimenti profondi e all’imbottigliamento che avviene direttamente alla fonte, e’ comunque sottoposta a esami e verifiche periodiche da parte dell’ Autorità Sanitaria e dal Sistema di Autocontrollo delle aziende, che prevede frequenti campionature ed esami durante tutto il ciclo produttivo: alla sorgente, all’impianto di imbottigliamento, ai depositi all’ingrosso e alla vendita al dettaglio.

I componenti principali delle acque minerali naturali sono: calcio, magnesio sodio, potassio, cloruri, solfati e bicarbonati.

Le acque minerali naturali si classificano in base al residuo fisso (quantità di sali minerali disciolti in un litro d’acqua misurati dopo evaporazione a 180° espressi in mg/l), alla composizione in sali minerali e al contenuto di anidride carbonica.

Sulla base del residuo fisso a 180 °C
Acque minimamente mineralizzate < 50 mg/L
Acque oligominerali (o leggermente mineralizzate) valori tra 50 e 500 mg/L
Acque mediominerali valori tra 500 e 1500 mg/L
Acque ricche di sali minerali > 1500 mg/L

 

Sulla base del tipo di sali prevalente
Bicarbonate: bicarbonato > 600 mg/L
Solfate solfati > 200 mg/L
Calciche calcio > 150 mg/L
Clorurate cloruri > 200 mg/L
Magnesiache magnesio > 50 mg/L
Fluorurate fluoro > 1 mg/L
Ferruginose ferro > 1 mg/L
Iposodiche sodio < 20 mg/L

 

In relazione al contenuto di anidride carbonica :

  • Naturalmente gassata o effervescente naturale se il tenore di anidride carbonica libera alla sorgente , è superiore a 250 mg/l;
  • Rinforzata col gas della sorgente se il tenore di anidride carbonica libera, proveniente dalla stessa falda o giacimento, è superiore a quello della sorgente;
  • Aggiunta di anidride carbonica se all’acqua minerale naturale è stata aggiunta anidride carbonica non prelevata dalla stessa falda o giacimento
Recent Posts

Leave a Comment